venerdì 27 gennaio 2012

Giornata della memoria: Rugelach

Oggi è il giorno della memoria, ogni anno da quando ho il blog lo scrivo perché trovo molto importante questo giorno, a mano a mano che passa il tempo non avremo più la testimonianza diretta di tutte le cose successe in quel brutto capitolo della nostra storia, ed è giusto quindi che le giornate commemorative ci siano affinché anche le nuove generazioni sappiano: per non dimenticare.

Quest'anno ho pensato in occasione della giornata di oggi di provare una ricetta della cultura ebraica e girovagando per la rete mi son lasciata ingolosire da questi Rugelach e seguendo quasi in tutto la ricetta di Labna ho sperimentato ed ecco qui..

Ingredienti
per l'impasto
100g burro ammorbidito
100g philadelphia
40g farina 00
40g manitoba
1 cucchiaino di zucchero bianco
per il ripieno
40g nocciole tostate
20g zucchero di canna
1 cucchiaio abbondante cacao amaro
10g burro fuso

La sera prima lavorate in una ciotola capiente il burro a temperatura ambiente e il philadelphia, poi aggiungere lo zucchero bianco e mescolare con le fruste elettriche, unire le farine e inpastare fino a ottenere un composto uniforme che non si attacca alle mani. Avvolgere l'impasto nella pellicola e lasciare riposare una notte in frigo.
Il giorno seguente prepare il ripieno tritando finemente le nocciole insieme allo zucchero di canna, trasferirle in una ciotola dove si aggiungono poi il cacao e volendo anche della cannella.
Una volta fatto il ripieno estrarre l'impasto dal frigo e stenderlo rapidamente su un piano infarinato dandogli una forma circolare, tagliarlo quindi a spicchi. Spennellare gli spicchi con il burro fuso e spalmare il ripieno senza esagerare.
Arrotolare ogni spicchio come una brioche, partendo dalla base fino alla punta del triangolo.
Disporre i rugelach su una teglia rivestita di carta da forno e spennellateli con albume (o con l'uovo intero sbattuto, io uso l'albume perché ne avevo in frigo).
Cuocere in forno già caldo a 180° per un 25 minuti circa.
Noi ne abbiamo mangiati alcuni tiepidini altri freddi e in entrambi i casi erano ottimi!!

12 commenti:

  1. Anche per me il Giorno della Memoria è importantissimo e anche io per la prima volta ne ho parlato sul blog (l'anno scorso il mio blog non esisteva)...mi piace che tu abbia proposto anche una ricetta ebraica, non si deve dimenticare!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  2. complimenti per il dolce ma sopratutto per la giornata della memoria, perchè il passato se si dimnetica rischia di tornare

    RispondiElimina
  3. Veramente golosi, non conoscevo questa ricetta, mi sa che me la segno...un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. wooooooooooow che delizia! complimenti, un bacio :)
    ps: ho realizzato un nuovo concorso "Fashion Food": in premio 100 euro di shopping! Ti aspetto :)

    RispondiElimina
  5. bella ricetta, semplice e anche significativa..torno per un salutino veloce cercando di farmi perdonare per non averti commentata spesso ultimamente...un bacino!

    RispondiElimina
  6. che bella questa ricetta, anch'io recentemente ho fatto una sfoglia con ilphiladelphia, che buona...però i cornetti non si sono cotti bene all'interno, qualìè il segreto? ti va di rispondermi sulla mia pagina quando hai voglia di venirmi a trovare?io intento mi unisco ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
  7. devono essere meravigliosi! Davvero un post bellissimo!
    un bacione grandissimo e Grazie di cuore :***

    RispondiElimina
  8. Che delizia...
    Da oggi seguo il tuo blog, se ti va, passa anche tu dal mio
    A prest
    Sabry

    RispondiElimina
  9. hai scelto davvero un bel modo per ricordare questo giorno..complimenti

    RispondiElimina
  10. Sembrano ottimi! :) Ma come mai questo silenzio prolungato? Niente nuove ricette?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le ricette ci sono è il tempo che manca... :-(

      Elimina
  11. una vera bontà, ti rubo subito la ricetta, oltre che un cornetto. ciao kiara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...