sabato 31 dicembre 2011

Buon 2012!!!

Beh... Buon anno!!!!

venerdì 30 dicembre 2011

Ricette per il veglione #3: mazzancolle e zucchine

Bene ultima ricetta da veglione per quest'anno la propongo a base di mazzancolle, è adatta al veglione anche quella che vi avevo già proposto nella quale le avevo insesamate, come le altre proposte per il veglione è semplicissima!

Ingredienti
400g mazzancolle surgelate
3 zucchine
qb brandy

Preparazione
Scongelare le mazzancolle, intanto tagliare "a fiammifero" le zucchine (se è stagione scegliete le trombette se no, come ora, prendete quelle chiare prediligendo quelle un po' più magroline così hanno meno semi).
Io uso la saltapasta e metto un filo d'olio e un quarto di cipolla, poi ci butto le mazzancolle che facciano un po' di sughetto e quindi le zucchine, salo (volendo si può mettere anche un po' di insaporitore o dado granulare) e poi a metà cottura sfumo col brandy.
Si può servire così o se no se volete mangiare senza dover sbucciare armatevi di santa pazienza e togliete (solo a questo punto però) tutti i carapaci.
Pronto!

A me le mazzancolle o i gamberi saltati col brandy mi piace un sacco mangiarli con le patatine confezionate ma non quelle normali quelle bianche avete presente (non quelle di gambero eh)? Lo so che questa cosa farà inorridire molti di voi ma è un abbinamento che adoro!

Allora? Che cucinate domani sera??

giovedì 29 dicembre 2011

Ricette per il veglione #2: lasagne ai carciofi


immagine presa dal web
Ciao a tutti! Come siete messi coi preparativi di capodanno?
Quest'anno coi nostri amici abbiamo diviso i compiti, noi prepareremo un po' di antipastini e poi delle belle lasagne coi carciofi (anzi a dire il vero per non farci mancare niente faremo due teglie una coi carciofi e l'altra classica con il ragù ma io vi propongo quelle coi carciofi che sono un po' più particolari).


Ingredienti
2 uova
200g farina
qb sale
5-6 carciofi
una noce di burro
"500" ml besciamella*
qb grana grattugiato
qb olio

*non ho mai pesato la besciamella "finita" quindi indico la quantità di latte (quindi 50g burro, 50g farina, 500 ml latte, un dado o una grattata di noce moscata se preferite)

Preparazione
Pulite i carciofi e tagliateli a fettine sottilissimissime quindi in una padella fate sciogliere una noce di burro e fateci cuocere i carciofi a fuoco medio salandoli un po'. Lasciateli cuocere bene fino a che quasi si disfano.
Intanto preparate la besciamella che poi unireta ai carciofi.
Nel frattempo impastate la pasta fresca, io la tiro con la macchinetta ma se siete brave sfogline potete fare anche col mattarello! Io la faccio proprio sottile fino all'ultimo scatto della macchinetta (anzi ce la passo pure due volte!).
Ora mettete a bollire l'acqua con un goccio d'olio e cominciate a cuocere le vostre sfoglie.
E qui comincia l'opera di montaggio: sul fondo della teglia un po' di farcia, poi il primo strato di pasta, la farcia a coprire bene tutta la pasta anche negli angoli, un grattata di parmigiano, un filino d'olio e si riparte pasta, ecc, ecc...
L'ultimo strato a me piace fare quelli che chiamo "i riccetti" ovvero uso due sfoglie anzi che una sola e le increspo un po': questo fa si che si crei una crosticina croccante.
Infine una bella grattata di parmigiano, un bel filo d'olio e mettete a gratinare in forno per 5-10 minuti dipende dal forno: devono solo dorare perchè è tutto già cotto!!
Io quando preparo le lasagne "da asporto" le faccio comunque già gratinare nel mio forno e poi quando sono "a destinazione" le faccio solo scaldare in forno a 150° o poco più per 10-15 minuti.


Se vi piace la pasta non sottilissima impastate 3 uova e 300g farina :-)

mercoledì 28 dicembre 2011

Ricetta da veglione: le crocchette di gamberetti di Benedetta

Archiviato il Natale eccoci alle prese con il veglione di capodanno, oggi voglio proporvi queste crocchette di gamberetti che ho copiato a Benedetta Parodi quando ancora faceva la rubrica Cotto e Mangiato: è una ricetta molto semplice e veloce, è golosa e molto buona.
Ovviamente dovevo far qualcosa di diverso per farmi riconoscere e quindi invece dei gamberi freschi ho usato i gamberetti surgelati, quelli piccini per intenderci.
Per evitare la frittura ho tentato una volta a cuocerle nel forno: secondo me non ne vale la pena perchè rimagono troppo asciutte, è meglio farle meno spesso, magari in occasioni speciali come il veglione, ma farle fritte!!

Ingredienti
300g gamberetti
una fetta di pancarré
un cucchiaio di paprica
qb sale
qb pepe
pangrattato
farina
uovo*
olio di semi

*quando serve per impanare io spesso (se ce l'ho in avanzo da altre ricette) uso solo l'albume d'uovo, rimane buonissimo: croccante ma un po' più leggero a mio parere.

Preparazione
Tritate grossolanamente nel mixer i gamberetti con la fetta di pancarré, la paprica, il sale e il pepe.
Formate delle palline, passatele nella farina, poi nell'uovo (io nell'albume leggermente sbattuto) e quindi nel pangrattato. Una volta pronte tutte le crocchette friggetele in abbondante olio di semi.
Servitele calde.




E ora vi lascio il link al video dove potrete vedere la brava Benedetta che le prepara:
http://www.video.mediaset.it/video/cotto_e_mangiato/antipasti/184573/crocchette-di-gamberi.html

domenica 25 dicembre 2011

Buon Natale!



Tantissimi auguri a tutti di un Natale sereno e pieno d'amore
pasticciona

martedì 20 dicembre 2011

Cena della vigilia: antipasti

Un' idea di pesce, facile, veloce ed economica:  
crostini con tonno e philadelphia
Tempo fa avevo proposto la versione all'acciuga preparata su del pane affettato e tostato, questa volta per rendelo più elegante e più finger food (nel caso magari serviate gli antipasti come buffet) ho usato del pane da tramezzino tagliato con un coppapasta a forma di fiore.

Ingredienti (per 8 crostini)
1 fetta di pane da tramezzini grande
1 scatoletta di tonno
2 cucchiai di philadelphia (light o no come preferite)
prezzemolo tritato per decorare (facoltativo)

Preparazione
Tagliate il pane da tramezzini con un coppapasta, io ho usato il fiore ma visto il natale anche una bella stellina non sarebbe male e tostatelo sulla piasta o nel piatto crisp del microonde se preferite (in questo caso occhio che non si asciughi troppo).
Intanto sgocciolate il tonno e mischiatelo con il philadelphia (nel caso vogliate un gusto più deciso potete aggiungere un pizzico di pasta d'acciuga).
Mettete il composto in una sac a poche con punta a stella e mettete un ciuffo di cremina per ogni fiorellino (o stellina,ecc), infine decorate con prezzemolo tritato.

Altre ricette già pubblicate che si prestano bene come antipasti della vigilia? Eccole:





sabato 17 dicembre 2011

Biscotti da regalare a Natale #2: Fossette golose

Dunque dopo i tartufini, le stelline e le scorzette che abbiamo visto in questi giorni in questi post dedicati al Natale, e ai già presenti nel blog e perfetti a mio parere da regalare biscotti al vinsanto, baci di dama e (perchè no?) anche le madeleines alle mandorle, oggi vi propongo una ricetta di Morena di Menta e Cioccolato:

Le fossette golose
Ingredienti
300g farina
70g maizena
50g cacao amaro
1 cucchiaino di lievito
2 pizzichi di sale
250g burro
3 tuorli
150g zucchero
300g cioccolato bianco

Procedimento
Setacciate farina, maizena, cacao, lievito e sale.
Lavorate il butto con i tuorli e lo zucchero, unite gli ingredienti secchi e lavorate a mano fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Lasicate riposare in frigo per 30 minuti.
Dividete l'impasto in pezzi da 15g, fate delle palline, intengetele per metà nello zucchero e schiacciate un po.
Poggiatele su una teglia ricoperta da carta da forno e create la fossetta (io uso il manico della rotella della pizza ma volendo ache il dito andrà benone), e cuocete a 175° per 15 minuti.
Una volta sfornate vedrete che la fossetta si sarà rigonfiata un pochino, quindi col dito rischiacciatela.
Una volta raffreddati riempite la fossetta di cioccolato bianco fuso e lasciate solidificare.

Con questa dose ne vengono circa una settantina..

AVVERTENZA: fate moooolta attenzione, sono golosissime e danno dipendenza ;-P

venerdì 16 dicembre 2011

Dolcetti da regalare a Natale #2: scorzette d'arancia candite

Che ne dite? Continuo col filone dei regali golosi?? Spero di fare cosa gradita, alla fine questi sono i giorni in cui possono risultare utili!
Le scorzette d'arancia candite: semplici, economiche, confezionabili in vari modi, buone "lisce" o incioccolatate, ottime anche se si preparano in anticipo e conservano bene in una scatola di latta (che poi una bella scatolina di latta può anche essere un ottima idea regalo).
Io faccio un accumulo di bucce per 2-3 giorni: in pratica sbuccio l'arancia (ovviamente non trattata e dalla buccia spessa tipo le Navel) tagliando la buccia a pezzettoni grossi e li matengo in questi giorni in un contenitore ermetico pieno d'acqua: acqua che cambio più volte al giorno!!
Quando ne ho 2-3 procedo:
Prendo un pentolino pieno d'acqua fredda, ci metto le bucce e porto a bollore, quando bolle spengo e butto via l'acqua: ripeto questa operazione almeno 3 volte (in questo modo levo l'amaro).
A questo punto peso le bucce e le taglio a strisce di circa mezzo centimetro.
 Metto nel pentolino le bucce, pari peso di zucchero e mezzo bicchiere d'acqua, lascio andare girando e facendo attenzione che non caramelli fino a che le mie scorzette non si sono ciucciate tutto lo sciroppo.
A questo punto su un bel foglio di carta da forno le separo bene bene e le lascio asciugare, quando saranno asciutte da un lato le giro per lasciarle asciugare dall'altro.
Le scorzette di per sé son finite ma se proprio vogliamo viziarci (o viziare il destinatario del regalo) temperiamo un po' di buon cioccolato amaro e ce le pucciamo dentro per metà..
Ora non resta che confezionarle: un sacchetto con un bel nastrino, una bella scatolina, un bicchiere dal tema natalizio, una elegante scatolina di latta.. stanno bene ovunque!!!
Per una perfetta conservazione (si mantengono a lungo) consiglio la classica scatola di latta!
Ecco un altro "regalo goloso".. su forza all'opera che a Natale mancano solo più 9 giorni!!!




Con questa ricetta partecipo al contest "Il dolce Natale" di Zucchero & Farina nella categoria "dolci tradizionali"

giovedì 15 dicembre 2011

Biscotti da regalare a Natale: Stelline

Siamo a -10 giorni dal Natale e quindi proseguendo il filone "regali golosi" ecco questi meravigliosi biscottini perfetti da regalare!
La ricetta è di Elisabetta Tiveron di panemiele, io l'ho testata più volte e credetemi ne vale proprio la pena: i biscotti hanno un aspetto raffinato ancor prima di essere adagiati su un bel vassoio o in una bella scatoline e all'assaggio hanno la fragranza delicata data dalla mandorla... mmmmmh... credetemi provateli! 

Stelline (ma anche alberelli, pupazzi di neve) glassate

Ingredienti
200g di mandorle pelata
150g farina
100g zucchero
100g burro
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
per la glassa
qb zucchero a velo
qb (poca) acqua

confettini argentati

Procedimento
Scaldare il forno a 175°.
Mettere nel mixer le mandorle con lo zucchero.
Aggiungere quindi la farina e il lievito e impastare (come per la frolla) con l'uovo e il burro a pezzetti fino a ottenere un impasto omogeneo.
Stendere lasciando uno spessore di mezzo centimetro e tagliare con la forma che preferite.
Cuocere in una teglia foderata di carta da forno fino alla doratura (non eccessiva) dei bordi, ci vorranno giusto 10-15 minuti se non li fate troppo grandi.
Una volta raffreddati decorate con la glassa fatta aggiungendo qualche goccia d'acqua allo zucchero a velo e decorate coi confettini argentati. Lasciate asciugare.

Ringrazio ancora una volta Elisabetta per aver condiviso questa bellissima ricetta.


Note: Volendo si può fare anche la glassa colorata, io ci ho provato ma non mi è piaciuto il risultato, la glassa bianca li rende molto "elenganti".

Alla prossima puntata delle ricette per i regali di Natale!!

lunedì 12 dicembre 2011

Dolcetti da regalare a Natale: i tartufini (o truffles)

Dunque manca più poco al Natale e quindi ecco un'idea adatta ai regali golosi.. La ricetta dei tartufi neri l'ho presa anni e anni fa su GialloZafferano  è veramente semplice e adatta a tutti. La versione bianca si potrebbe definire la figlia...

Ingredienti
150 ml di panna fresca
150 g cioccolato fondente
100g cioccolato al latte
qb cacao amaro*

Procedimento
Scaldare la panna senza farla bollire (occhio perchè vista la piccola quantità fa presto), toglierla dal fuoco e buttarci dentro il cioccolato che si è precedentemente ridotto in piccole scaglie, girando finchè questo non fonde completamente e il composto non ottiene una consistenza spumosa.
Lasciare raffreddare in frigo un'oretta quindi prendere delle piccole quantità con un cucchiaino e fare con le mani delle piccole palline e buttarle nel cacao.
I tartufini neri sono pronti.

Per quanto riguarda quelli bianchi invece nascono da una prova, partendo dalla ricetta dei neri ho tentato, e son venuti!

Ingredienti
150 ml di panna fresca
250 g cioccolato bianco
qb cocco disidratato*

Ovviamente il procedimento è sempre lo stesso, magari un maggiore riposo in frigo e tanta pazienza che il cioccolato bianco sarà molto più molle..

* la "copertura" è indicativa, ho segnalato questa perchè era quella in foto ma è ottima la granella di nocciola, le scaglie di mandorla, lo stesso cacao amaro anche per i tartufi bianchi.

I tartufi fino a prima di consegnarli teneteli in frigo in una scatola col coperchio.


Se volete fare un figurone ancora prima che li assaggino confezionateli con cura: diventano chiccosissimi nei pirottini argentati!


lunedì 5 dicembre 2011

Una sorpresa stupenda: grazie Pavoni!

Questa primavera, come vi avevo raccontato qui,  ho avuto l'onore di cominciare una bellissima collaborazione con la Pavoni azienda leader nel settore degli stampi da cottura e accessori da cucina in silicone (e tanto altro).
I prodotti di questa azienda mi son sempre piaciuti e, avvantaggiata dalla collaborazione, solo poco tempo fa ho fatto un altro ordinativo di materiale; oggi finito di mangiare stavo lavando i piatti, mio padre entra in casa con un pacco appena ricevuto dal corriere che arriva proprio dalla Pavoni, avendo appena ricevuto l'ordine lui non è stupito, pensa che magari mancasse qualcosa e me lo abbiano spedito a parte, io invece lo guardo con aria interrogativa..
Eccoci, adesso siamo entrambi curiosi e eccitati mentre apriamo il pacco e sembra già la mattina di Natale..
Sì perchè la Pavoni mi ha fatto un bellissimo regalo di Natale :

- Mascherine decorative Natale e Compleanno
- Stampo da 6 savarin misti (odeali per finger food)
- Taglia biscotti natalizi
- Stampo da 28 mini savarin triangolo

E anche un biglietto di auguri firmato a mano dal personale della Pavoni: cito fra tutti Karin Mioli e Erika Pansa con le quali ho avuto il piacere di comunicare direttamente via mail, ma non voglio con questo sminuire gli altri, ci mancherebbe altro!!

Grazie infinite alla Pavoni per la bella sorpresa e per l'opportunità di collaborazione che mi offre.

Avete visto che belli? Tutti questi prodotti fanno parte delle novità che la Pavoni ha inserito in catalogo da poco, ma i prodotti sono tantissimi  e di vario genere, non solo stampi ma anche furbissimi accessori cucina e meravigliosi set, tutti prodotti ideali ai vostri regali di Natale!!
Tra l'altro con gli acquisti online si ha uno sconto del 30%, cosa state aspettando? Il Natale è alle porte!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...